Torna al blog

Marketing cloud: un toolkit per una comunicazione mobile iper-personalizzata

Oggi le persone sono bombardate di informazioni e risulta difficile riuscire a elaborarle tutte. È stato stimato che la capacità di elaborazione della mente cosciente è di 120 bit al secondo (1). Nel 2010 Martin Hilbert della University of California (2) osservava che nel 1986 si potevano consultare circa 40 giornali al giorno pieni di notizie. Nel 2007 questo numero era aumentato a 174. Stiamo parlando di una crescita annuale di oltre il 7%.

Non c’è da meravigliarsi se spesso percepiamo un sovraccarico di informazioni. Abbiamo quindi sviluppato un meccanismo di difesa, imparando a filtrare i dati irrilevanti. In qualità di marketer, come puoi aumentare le possibilità che il tuo messaggio passi attraverso questo filtro?

Invia messaggi pertinenti

È necessario che le tue comunicazioni siano pertinenti per chi le riceve. Questa pertinenza viene stabilita in base a contesto, personalizzazione e conversazioni. Il mondo mobile è il futuro: i clienti trovano, confrontano e acquistano sul proprio cellulare. Quindi, poiché il 60% di tutto il traffico web proviene dai dispositivi mobili, è necessario ottimizzare il percorso verso l’acquisto anche in questo senso. Utilizzando il nostro Marketing Cloud nel tuo toolkit, potrai tenere sotto controllo il percorso completo del cliente mobile.

Il percorso del cliente mobile

All’interno del percorso del cliente, il tuo pubblico attraversa varie fasi: consapevolezza, interesse, considerazione, impegno, acquisto e fidelizzazione. Il raggiungimento del passaggio successivo viene definito conversione del funnel. Per ottimizzare queste conversioni, ogni fase dovrebbe avvenire all’interno dello stesso canale e dispositivo, in questo caso il mobile. Se vuoi fidelizzare i clienti e generare conversioni, è necessario agire sul loro comportamento con il messaggio giusto al momento giusto tramite il canale che preferiscono.

Customer_Journey_Funnel

Marketing Cloud

Per riuscire a gestire in modo appropriato i segnali dei clienti, bisogna iniziare raccogliendo informazioni e collegando le origini dati a un unico sistema centrale. Puoi farlo tramite una CDP (Customer Data Platform), che, il più delle volte, rappresenta il cuore pulsante dei marketing cloud. Una CDP è una piattaforma centralizzata per i dati dei clienti (profili, ID personali, visite ai siti web, sessioni delle app mobili, risposte alle email, trascrizioni delle chat, registrazioni audio delle interazioni con il servizio clienti, commenti sui social media, ordini di acquisto e così via) e ha lo scopo specifico di aiutare i marketer a iniziare conversazioni con i clienti.

In una CDP è possibile conservare e aggiungere informazioni personalizzate all’interno di profili cliente specifici. Se questi dati non sono correlati a una determinata persona, non è possibile inserirli in un profilo e aumentare così l’efficacia delle comunicazioni. I dati vengono personalizzati usando una metrica come chiave, ad esempio indirizzo email, numero di telefono, indirizzo IP o ID di acquisto di un biglietto. Quando aggiungi tanti punti dati diversi, riesci a creare profili ricchi di informazioni sul tuo pubblico.

Rich_Profiles_CDPAccedendo poi a questi profili, puoi controllare e automatizzare le comunicazioni con i clienti attuali e potenziali sfruttando le diverse funzionalità aggiuntive dei marketing cloud. Quanto più riuscirai a capire una persona, tanto meglio potrai mostrarle informazioni pertinenti all’interno del contesto in cui si trova. E dovresti farlo tramite una conversazione anziché una strategia di push marketing, offrendo la possibilità di rispondere e proseguire il dialogo.

Automatizza e tieni sotto controllo

Non basta collegare le diverse origini dati e creare profili cliente completi per inviare messaggi. A questo punto, è necessario iniziare a sfruttare le informazioni che hai a disposizione. I marketing cloud ti consentono di gestire tutti i profili cliente e di inviare contenuti personalizzati e dall’aspetto professionale con report di alta qualità, nonché di automatizzare le comunicazioni con un generatore di workflow. È quello che serve per promuovere una comunicazione corretta fatta al momento giusto. Grazie a un workflow puoi programmare i messaggi all’interno di tutti i canali di comunicazione più diffusi, come SMS, RCS, WhatsApp, Apple Business Chat (iMessage), Viber, email, ecc.

Marketing_Cloud_CMcomIn più, aggiungendo alle comunicazioni landing pages ottimizzate per mobile, riuscirai a raccogliere più informazioni sui clienti. Puoi creare facilmente queste pagine tramite un editor WYSIWYG. Infine, non dimenticarti di usare la gestione del consenso per organizzare meglio iscrizioni e disiscrizioni.

Piensa en grande, empieza en pequeño, y escala rápidamente

Pensa in grande e riuscirai a ottimizzare facilmente le conversioni del funnel. Accompagna i clienti all’interno di percorsi mobili coinvolgenti su ogni canale. Ti consigliamo di iniziare in piccolo e decidere a quali origini dati dare la priorità per creare i tuoi profili cliente. Dopo aver mosso i primi passi, riuscirai a scalare rapidamente e aumentare le conversioni all’interno di tutto il funnel.

Mobile Marketing Cloud di CM.com

Per farla breve, i tuoi clienti sono bombardati da tantissime informazioni. Per raggiungerli e migliorare le conversioni con il mobile marketing, è necessario inviare messaggi molto pertinenti. Mobile Marketing Cloud (MMC) di CM.com e la sua Customer Data Platform possono aiutarti a raggiungere questo obiettivo. MMC conserva tutti i tuoi dati di marketing all’interno di profili completi e significativi, che puoi utilizzare per controllare e automatizzare conversazioni rilevanti. È l’unica soluzione che include tutti i canali di messaggistica mobile più diffusi come WhatsApp e ti permette di creare esperienze omnicanale personalizzate per aumentare il coinvolgimento del cliente.

Se vuoi scoprire come potresti sfruttare questo strumento per la tua organizzazione, ti invitiamo a richiedere una demo.

Fonti:

1) https://www.fastcompany.com/3051417/why-its-so-hard-to-pay-attention-explained-by-science

2) https://www.telegraph.co.uk/news/science/science-news/8316534/Welcome-to-the-information-age-174-newspapers-a-day.html

Leggi di più sul servizio Marketing Cloud e, se lo desideri, programma una demo con i nostri esperti.

Scopri di più

Leggi di più sul servizio Marketing Cloud e, se lo desideri, programma una demo con i nostri esperti.

Scopri di più
Digital Marketer per CM.com Italia, con anni di esperienza nel mondo della comunicazione e del digital. Serena è overthinker per definizione e in ricerca costante di nuovi stimoli. La chitarra e il canto la sua valvola di sfogo.

Is this region a better fit for you?

Go