Cos'è la firma elettronica?

La firma elettronica conosciuta come e-signature è la versione digitale della tradizionale firma su carta.

Permette di aggiungere elettronicamente una firma ad un contratto o ad un documento digitale, eliminando l’utilizzo di inchiostro e carta oltre a garantire che il tutto avvenga all’interno di un contesto sicuro.

Questa tipologia di firma è stata definita in modo ufficiale, dalla normativa UE sulle firme elettroniche (Regolamento eIDAS al Capo I Art. 3) come: “dati in forma elettronica, acclusi oppure connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici e utilizzati dal firmatario per firmare.

Perché usare la firma elettronica?

Utilizzare la firma elettronica, al posto di quella tradizionale, può rivelarsi vantaggioso in molte situazioni:

  • Rende più veloce e facile stringere accordi lavorativi, abbattendo tempi e costi rispetto al classico metodo cartaceo, specie quando riguardano accordi internazionali.
  • La firma elettronica online semplifica il processo di firma dei documenti e lo rende più accessibile attraverso database e cloud. 
  • È possibile ridurre tempi e costi grazie all’automatizzazione della convalida e dell’archiviazione dei documenti firmati.
  • La firma elettronica digitale rispetta l’ambiente: non utilizzando carta e penna concorre alla diminuzione dell’impronta ecologica esercitata sul pianeta.

Firma elettronica e firma digitale

Utilizzare il termine “firma elettronica” come sinonimo di “firma digitale" non è del tutto corretto perché il significato non è il medesimo, seppure con entrambe è possibile acquisire firme legali e identificare i firmatari.

La firma digitale si distingue da quella elettronica innanzitutto per una caratteristica: può essere utilizzata sia per la firma di documenti che in altri ambiti come i certificati SSL e i cookie per l'ad-tracking.

legal signature

La firma digitale si distingue da quella elettronica innanzitutto per una caratteristica: può essere utilizzata sia per la firma di documenti che in altri ambiti come i certificati SSL e i cookie per l'ad-tracking. Ciò è possibile perché questa tipologia di firma incorpora un codice digitale criptato, utile a verificare che il processo di firma venga creato da una fonte nota e che non sia stato alterato. Si chiama Personal Key Infrastructure (PKI) e garantisce l’autenticità del documento elettronico grazie all’identificazione di chi richiede la firma e di chi la appone. Con la tecnologia PKI vengono generate due chiavi, una privata e una pubblica così da rendere possibile l’identificazione della persona che sta firmando. Entrambe le parti coinvolte però devono essere provviste di certificato digitale registrato da un’autorità di certificazione emittente per far sì che si possa collegare la firma al proprietario.

Mentre la firma digitale e la firma elettronica sono entrambe in grado di acquisire le firme legali e identificare i firmatari, è il loro processo di identificazione che differenzia le due tipologie di firma. Si tenga presente, infatti, che molti consumatori non sono in possesso di un certificato di firma digitale.

Noi di CM.com usiamo il termine “firma elettronica” perché questa è la tipologia di firma digitale che offriamo ai nostri clienti, anche se utilizziamo "firma digitale" come termine generico nel contesto della firma di un documento.

sign platform

La nostra soluzione di firma elettronica “Sign” permette di completare contratti, accordi e documenti in modo veloce e sicuro senza dover ricorrere ad inutili stampe e scansioni.


Related Products and Solutions

Is this region a better fit for you?

Go
RCS
Apple Messages for Business
Whatsapp
WhatsApp
Scan & chat
Scan the code with your mobile phone to start chatting or use WhatsApp Web